• Ho deciso di creare questo blog per dare spazio a riflessioni che spesso mi trovo a fare sul linguaggio visivo, sia di fiction sia del reale. Lavorando principalmente nel campo del documentario e del reportage, mi trovo spesso a dover anticipare gli eventi, e proprio per questo, a non essere sempre abbastanza lucido e pronto nell’inquadrare ciò che accade nel modo più rappresentativo.
    Sono appassionato (ma non per questo esperto) di linguistica, e spesso leggendo sull’argomento mi trovo a confrontare la struttura della lingua parlata con quella delle immagini. Da solo non credo di riuscire a cavare un ragno dal buco, quindi spero che questo blog possa essere un punto di incontro per chi come me avverte l’esigenza di ampliare la propria consapevolezza narrativa, ovvero la conoscenza degli elementi che servono per raccontare.
    A volte pubblicherò della banalità, ma sono convinto che è proprio dalla base della materia che può nascere la consapevolezza che sto cercando, perché se cerchiamo di ricostruire l’iter di apprendimento della nostra lingua madre, forse saremo capaci di radicare questo nuovo linguaggio con la stessa profondità con cui apprendiamo il nostro linguaggio naturale

Punti di vista

A che cosa pensano i cineasti? O piuttosto, come pensano? Bisogna sentirli parlare della loro esperienza per scoprire come lavorano, e come chiariscono le questioni che li animano. Il pensiero non si sviluppa sempre in modo chiaro e netto, vi è una parte d’ombra nelle riprese. Ciascuno inventa il proprio metodo di lavoro, il proprio … Continua a leggere

Haifa’s Answer

Haifa, Israele, Dicembre 2011 Regia: Emanuela Del Re Operatore: Ruben Lagattolla Different communities living together in the same town in a country of conflicts strive to find a form of coexistence that would respect the identity of each of them, allowing dialogue and peaceful coexistence. Haifa is a unique example of a form of coexistence … Continua a leggere

Alcuni Dettagli

Subtesto Sotto la superficie visibile di qualsiasi situazione umana si trova un invisibile ma ingombrante subtesto: ovvero gli schemi fisici e mentali nascosti e inconsapevoli dei partecipanti, che procurano la gran parte della tensione nelle situazioni. Una litigio tra una coppia sposata, per esempio, non è necessariamente su chi deve prendere la macchina per fare … Continua a leggere

La ricetta del Pane

Il Linguaggio dello Schermo A volte si può pensare al linguaggio visivo come un “impacchettamento a regola d’arte”. Usato come un’operazione meccanica può portare a creare video e film senza un’anima e senza sentimento, meccanici appunto. Quando ci capita invece di vedere un immagine che scatena dei sentimenti, allora riusciamo a sentire che dietro quell’immagine, … Continua a leggere

Le parole e le inquadrature

Con la telecamera noi riprendiamo un paesaggio, una persona che si muove o parla, l’interno di una stanza. Una inquadratura è la ripresa di un paesaggio, di una persona che si muove o parla, dell’interno di una stanza. La scena invece è l’insieme di più inquadrature che hanno la stessa unità di luogo e di … Continua a leggere

Sintassi del Documentario

Mentre gli elementi di grammatica, che riguardano le unità elementari di linguaggio, sono individuabili con sufficiente precisione, quelli di sintassi, che considerano il coordinamento e la successione di tali unità, sono più generici e difficilmente definibili; ad esempio le stesse panoramiche e carrellate, se esprimono un contenuto in modo completo, possono rientrare nella sintassi. La … Continua a leggere

Chi intervistiamo?

Ultimamente ragionavo su questa domanda, ovvero, quali aspetti analizzeremo nel documentario o nel reportage che vogliamo fare? Perché sono saltato direttamente dal chi al che cosa? Perché vorrei provare a considerare i personaggi intervistati come i media della mia narrazione. E se McLuhan non si sbagliava dicendo che il medium è il messaggio, allora la … Continua a leggere

il perché di questo blog

Ho deciso di creare questo blog per dare spazio a riflessioni che spesso mi trovo a fare sul linguaggio visivo, sia di fiction sia del reale. Lavorando principalmente nel campo del documentario e del reportage, mi trovo spesso a dover anticipare gli eventi, e proprio per questo, a non essere sempre abbastanza lucido e pronto … Continua a leggere